Purexis SA
×
 x 

Carrello vuoto
Shopping cart - Carrello vuoto

Metodi di assunzione

La cannabis viene utilizzata per scopi terapeutici da migliaia di anni e non si hanno notizie di effetti avversi gravi sui pazienti, al contrario di molti farmaci oggi in commercio anche senza prescrizione medica. 

Dosaggi e interazione fra Cbd e Thc

Il CBD non esercita azioni psicotrope, benché abbia evidenti proprietà ansiolitiche e rilassanti. Non è indicata una dose letale di CBD e non si registrano casi di malessere dei pazienti, come succede invece con il THC. Cannabidiolo e tetraidrocannabinolo agiscono su diversi recettori dello stesso sistema endocannabinoide e le loro azioni risultano quindi interdipendenti. Le due sostanze tendono a modificare gli effetti terapeutici e psicoattivi quando sono combinate in diverse percentuali. Il cannabidiolo regola e attenua gli effetti psichici del THC. 

Raggiungere il dosaggio ottimale

Con qualsiasi principio attivo e in  particolare con i cannabinoidi, a dosi elevate non corrisponde necessariamente un effetto più potente. Il cannabidiolo risulta essere efficace a piccolissime dosi, mentre alte dosi di THC possono provocare ansia e momentanei disturbi psichici. Riferimenti aneddotici e scientifici riferiscono di benefici con bassi dosaggi in grado di mantenere livelli costanti del cannabinoide nel sangue durante la giornata. Sono considerati invece utilizzi ad alto dosaggio di CBD quando si superano i 150 mg al giorno, eventualmente mantenendo una proporzione con il peso della persona.

In ambito generale vengono riferite le seguenti linee guida:

  • Cominciare con dosi ridotte se non si ha esperienza precedente con cannabinoidi
  • Non eccedere nelle dosi anche in caso di precedente assunzione
  • Utilizzare lo stesso dosaggio per diversi giorni
  • Valutare gli effetti ed eventualmente modificare le dosi

Condividi

Newsletter

Cannabinoidi

Pagamenti accettati