Purexis SA
×
 x 

Carrello vuoto
Shopping cart - Carrello vuoto

Altri cannabinoidi

Cannabinoidi e terpeni o terpenoidi sono diversi risultati di processi biochimici legati fra loro. La concentrazione di queste molecole nelle diverse varietà di cannabis è molto variabile e alcuni componenti si trasformano in altri durante la maturazione, la lavorazione o l’assunzione del materiale vegetale. La ricerca sui principali cannabinoidi è solo agli inizi ma le evidenze terapeutiche sono già ampiamente dimostrate sia sul piano clinico, sia in laboratorio. I fitocannabinoidi presenti in piccole quantità sono ancora poco studiati, ma i primi dati indicano azioni sul nostro sistema endocannabinoide simili e complementari a quelle di THC e CBD. Questo conferma la validità dell'effetto entourage.

CBN - Cannabinolo

Questo cannabinoide è il risultato dell’ossidazione del THC. Il CBN è un agonista del recettore cannabinoide CB2 ed è debolmente agonista del CB1. Risulta quindi leggermente psicoattivo, in misura molto inferiore rispetto al THC. Sembra però esercitare un’azione di miglioramento della qualità del sonno. Ha effetto analgesico, sedativo, antibatterico, antiemetico, anticonvulsivo antinfiammatorio, antiproliferativo. Non rientra nelle tabelle di sostanze controllate.

CBG - Cannabigerolo

È presente in quantità piccole e mutevoli nella pianta ma è strettamente legato ai processi che sviluppano i cannabinoidi principali. Agisce come debole antagonista del recettore CB1, mitigando quindi l’azione psicoattiva del THC. Interviene anche sui recettori coinvolti nella produzione di serotonina e adrenalina. Non ha effetti psicoattivi ed è fra le rare sostanze con azione neurogenica nelle cellule cerebrali. Ha mostrato effetti antibatterici, antitumorali e sedativi. Alcuni studi indicano un'azione sulla ricrescita del tessuto osseo. Sembra avere effetto antiepilettico. L'interesse crescente per questo cannabinoide sta portando a sviluppare nuove varietà con elevato contenuto di CBG. Fa parte di un gruppo di cannabinoidi che contiene anche CBGA, CBGV, CBNA, CBNVA, CBGM, CBGAM.

CBC - Cannabicromene

Finora poco studiato ma promettente come analgesico, antinfiammatorio, antivirale, antibatterico e antitumorale. Non è psicoattivo ma sembra più potente del CBD contro i sintomi dell’ansia. Esistono possibilità di un’azione neurogenerativa.

THCa - Acido ∆1-tetraidrocannabinolico

Precursore del THC, che viene prodotto dalla decarbossilazione per riscaldamento del THCa. Quest’ultimo non è psicoattivo ed esistono applicazioni terapeutiche o di integrazione alimentare con THCa e altri acidi cannabinoidi non decarbossilati. Il THCa si trova in abbondanza nella cannabis e dimostra azione antinfiammatoria, antispasmodica e sedativa.

THCv - Tetraidrocannabivarina

Riduce l’appetito. È studiato per applicazioni contro diabete e morbo di Parkinson, controllo del peso e azione antinfiammatoria.

CBDa - Acido cannabidiolico

È un cannabinoide minore con proprietà antinfiammatorie, antiproliferative, antiemetiche.

Condividi

Newsletter

Cannabinoidi

Pagamenti accettati