Purexis SA
×
 x 

Carrello vuoto
Shopping cart - Carrello vuoto

Cannabinoidi in forma acida e decarbossilata: che differenza c'è?

Durante la fase di crescita e fioritura, la pianta della Cannabis sativa L. produce i cannabinoidi soprattutto nella loro forma acida (es. THCA, CBDA) e solo parzialmente nella forma decarbossilata (es. THC, CBD).

Il THCA non genera effetti psicoattivi, caratteristici invece della più nota molecola decarbossilata THC, responsabile degli effetti psicotropi. Il CBDA e il suo derivato, il CBD, non vantano effetti stupefacenti, ma possiedono attività di vario tipo quali: rilassamento muscolare, ansiolitiche, antiemetiche, antidolorifiche e molte altre. La conversione dei cannabinoidi dalla forma acida alla decarbossilata avviene con la maturazione della pianta, tramite riscaldamento, e/o in ambiente alcalino.

Cannabinoidi in forma acida e decarbossilata: che differenza c'è?

Altre info sull'argomento: altri cannabinoidi

Condividi

Newsletter

Pagamenti accettati