Purexis SA Blog Blog Sono noti effetti avversi legati all’assunzione di CBD? Quali sono le interazioni con i medicamenti?

Sono noti effetti avversi legati all’assunzione di CBD? Quali sono le interazioni con i medicamenti?

Il Cannabidiolo di origine naturale è una sostanza notoriamente sicura che anche a dosaggi molto elevati non prevede effetti avversi particolari. Tuttavia, in concomitanza di assunzione di altri farmaci è sempre bene prestare maggiore attenzione e verificare con il proprio medico se sono previste interazioni prima di fare uso di prodotti contenenti CBD. Ad esempio, in dosaggi rilevanti il CBD è in grado di neutralizzare temporaneamente l’attività del citocromo legato agli enzimi P450, i maggiori attori coinvolti nella detossificazione dell’organismo ed agendo su un gran numero di differenti substrati, sia esogeni (farmaci e tossine di origine esterna) sia endogeni (prodotti di scarto dell’organismo). In sintesi questo significa che il CBD altera il meccanismo tramite il quale il nostro corpo metabolizza numerose sostanze, tra cui anche il THC. Questo processo è molto importante poiché essendo il citocromo P450 responsabile della metabolizzazione di numerosi farmaci ed il CBD tra i più potenti inibitori di questa funzionalità, è sempre consigliabile a coloro che assumono medicamenti di verificare se il succo di pompelmo (come altri agrumi ricchi di Bergaptene) possa interagire alterandone gli effetti. In questo modo anche un medico poco esperto di cannabis potrà fornire delle informazioni preliminari sui possibili effetti ed interazioni in caso di assunzione di CBD in contemporanea a dei farmaci: il pompelmo è un importante inibitore del citocromo P450 e se il pompelmo e le altre sostanze contenenti Bergaptene sono in grado di interagire con i medicamenti che si stanno assumendo, probabilmente tale interazione è da prevedere anche per il CBD. Si consiglia quindi alle persone che assumono grandi quantità di CBD di monitorare possibili cambiamenti dei valori associati ai medicamenti e se del caso valutare un adeguamento dei dosaggi con il proprio medico.

You may be also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate Purexis website »